Google+ Applicazioni Grafiche: BERNDNAUT SMILDE E LE SUE NUVOLE DA INTERNO

mercoledì 15 gennaio 2014

BERNDNAUT SMILDE E LE SUE NUVOLE DA INTERNO

Berndnaut Smilde Nato a Groningen 1978, Vive e lavora ad Amsterdam

Educazione


- 2003-2005 MA Fine Art, Frank Mohr Institute, Hanzehogeschool, Groningen
- 1997-2001 BA Fine Art, Minerva Academy, Hanzehogeschool, Groningen



Artista Olandese, la cui dote è quella di ricreare in spazi chiusi le nuvole. Smilde è stato in grado, in più istallazioni, di ricreare una nube naturale al chiuso. Il fenomeno dura pochi minuti ed è visibile solo agli spettatori sul posto. “L’idea che avevo era quella di creare un lavoro effimero. Che avrebbe potuto esistere soltanto in foto“, ha spiegato Smilde a My Modern Metropolis e, in effetti, sia Nimbus I che Nimbus II sono diventate note al pubblico proprio grazie agli scatti realizzati durante le loro brevi e misteriose apparizioni. 

L’artista non ha voluto spiegare come riesce a creare l’effetto nuvola, anche se, secondo noi ed il parere degli esperti della trasmissione "te lo avevo detto", in onda alla tv in questo periodo e che recentemente hanno inserito l'artista nella loro compilation ti personaggi stravaganti, è probabile che aumenti la saturazione dell'umidità nella stanza attraverso macchinari e condotti di ventilazione appositamente costruiti, inoltre ne abbasserebbe la temperatura. Ma la combinazione freddo/umido da sola non basterebbe a ricreare spontaneamente una nuvola, sopratutto se al vapor acque non si fornisse una superficie di enucleazione. A questo scopo la macchina del fumo é perfetta, essa infatti spruzza una nube di finissime goccioline di olio che fungono da pulviscolo sottile a cui l'acqua in sospensione come vapore può aggrapparsi (lo stesso fenomeno sarebbe stato ottenuto utilizzando polveri sottili ad esempio di gesso) rendendo il fumo sintetico una vera e propria nuvola. 

Grazie alla macchina del fumo quindi Smilde può decidere dove far apparire la nuvola in modo da sistemarla ove ha studiato le luci e la fotografia da scattare. ciò non toglie nulla alla bravura dell'artista poiché stiamo parlando di un processo preciso e meticoloso tutt'altro che semplice, che sfrutta i punti critici delle transizioni fisiche della materia, il dono di Smilde sta proprio nel ricreare questo equilibrio naturale in un ambiente chiuso e artificiale, e dato che più l'ambiente è piccolo più l'equilibrio è instabile e delicato la sue opere sono davvero una gran cosa, il fatto che siano effimere poi le rende quasi preziose...

Frasi rilasciate dall'artista:

«Sono interessato negli aspetti effimeri del lavoro»
«È lì per un breve momento, e poi la nuova svanisce»
«Si tratta del potenziale dell'idea, ma che alla fine non funzionerà mai»


Ecco il video ripreso da:






A seguire alcune foto prese direttamente dal suo sito:  http://www.berndnaut.nl/index.htm




Nessun commento :

Posta un commento