Google+ Applicazioni Grafiche: Porta il carica batteria

giovedì 23 gennaio 2014

Porta il carica batteria


:: PORTA IL CARICA BATTERIA  

Come ottenere un comodo porta cosa quando sono in carica




Ebbene si che fare dei flaconi ora mai vuoti dei detergenti? alcuni possono essere riutizzati per portare altri detergenti o altri liquidi, oppure si elimina il problema se avete vicino a voi supermercati che vendono detergenti alla spina (oltre che a risparmiare e a risparmiarci a noi tutti un altro contenitore in plastica sparso per il mare, il contenitore che userete sarà sempre lo stesso, e ogni qualvolta esso finisca il suo liquidi vi basterà semplicemente ricaricarlo) Ma intanto che fare con quelli che sono già in giro e per chi non può arrivare ad un supermercato fuori porta per mancanza di tempo o voglia?

questa potrebbe essere una soluzione oppure semplicemente una necessita, specialmente se in casa avete alcune prese di uso quotidiano messe al livello degli interruttori per accendere la luce, e siete sempre con lo stesso problema... quando metto a caricare il cellulare o chicchessia dove lo appoggio? (spesso e volentieri queste prese sono proprio in mezzo ad un corridoio dove non c'è proprio spazio per un tavolino) ebbene su internet si trovano fra le più disparate soluzioni al problema, ma volete mettere la soddisfazione di farlo con le vostre mani senza spendere un soldo e allo stesso tempo riciclare un po di plastica? ecco come procedere:


Disegnate con il pennarello indelebile la parte che andrete a tagliare avendo cura di lasciare abbastanza bordo per evitare che l'oggetto in questione se ne cada al minimo tocco



procedete al taglio con il taglierino o con le forbici, o con tutti e due, la forma e lo stile dell'oggetto dipendono da voi e dalla vostra fantasia (oltre che dalla forma del contenitore ovviamente), unica accortezza dipendente dalla plastica con cui abbiamo a che fare. 

La stragrande maggioranza dei flaconi per i detersivi sono con un polimero plastico abbastanza resistente ottimo per questo tipo di lavori (oltre a fare il suo lavoro di flacone essendo morbido e flessibile ma comunque resistente alle tensioni), ma durante il taglio, a meno che non usate degli arnesi riscaldati che mentre tagliano sciolgono anche la plastica, tale polimero farà molta resistenza specialmente con il taglierino (con il rischio che oltre a ferire voi o chi vi sta attorno, potreste incorrere in un taglio troppo profondo o non riuscire a tagliare seguendo la riga nera che vi siete prefissati) quello che vi aspetta e un tipo di materiale che all'inizio del taglio sembra morbido, ma man mano che seguiamo la linea di taglio farà sempre più resistenza fino a bloccarsi (e quindi noi che facciamo? a questo punto come tutti spingeremo di più sul taglierino, con il risultato che all'improvviso ricomincerà a tagliare scaricando l'energia accumulata, non curante però ne di dove ne cosa taglierà) quello che consiglio io quindi e di tagliare a piccoli pezzettini e poi di rifinire il tutto con le forbici che sono più precise e decisamente meno pericolose.

Il risultato finale è questo:



nelle foto è visibile il mio telefono in carica ad una presa bassa perché a casa mia non avendo i famosi corridoi non ho nemmeno prese in alto o comunque in posti dopo non posso appoggiare il telefono, questa è l'unica che essendo vicino alle scale l'oggetto da caricare dovrebbe essere messo per terra a suo rischio e pericolo. 

lascio aperta la fantasia per successive rifiniture, dalla pittura per dare un po di colore al ricoprirlo con carta da giornale, insomma chi più ne ha più ne metta.

rimane solo una domanda:

CHE FARE DELLA PARTE SUPERIORE DEL FLACONE?


per adesso la uso come imbuto, dopo aver forato il tappo o togliendolo proprio,
è anche molto più comodo di quelli tradizionali poiché questo ha una comoda maniglia da cui afferrarlo.  

Nessun commento :

Posta un commento