Google+ Applicazioni Grafiche: TILT SHIFT COME FARE: IN 10 PASSI E 10 ESEMPI

mercoledì 14 gennaio 2015

TILT SHIFT COME FARE: IN 10 PASSI E 10 ESEMPI

Nella maggior parte dei casi giocare col fuoco non è una grande idea. Se siete dei fotografi di professione non c’è neanche bisogno che parli, ma se siete appassionati che vivono con la macchina fotografica sempre al collo non c’è consiglio migliore da dare che provare. 
La fotografia con effetto tilt shift è proprio l’esempio di come si può giocare con il fuoco in maniera creativa senza fare danni, se tutto va bene il risultato può essere davvero divertente. In sostanza l’effetto tilt shift da l’illusione di aver fotografato un modellino, un diorama, molto dettagliato, solo che nella realtà avete fotografato un paesaggio complesso pieno di piccoli particolari.

Ci sono due modi per ottenere una fotografia con effetto tilt shift, il primo metodo è utilizzare obbiettivi appositamente creati per basculare, ovvero una volta collegato al corpo della macchina, l’obbiettivo, si può muovere spostando la lente. Il risultato è che la lente non è più parallela alla macchina e qualsiasi soggetto stiate puntando ha una parte a fuoco e tutto il resto sfocato. Il secondo metodo é più alla portata di tutti e si ottiene con un programma di fotoritocco (tipo Photoshop, Pixelmator, GIMP), in pratica crea un effetto fake tilt shift su foto scattate nella maniera tradizionale. Qui sotto trovate 10 bellissimi esempi di fotografia tilt shift. Riuscite a capire quali foto sono fake e quali realizzate con obbiettivi corretti?












IMPARIAMO COME FARLO CON PHOTOSHOP:


C'è qualcosa nelle piccole cose che è molto intrinsecamente affascinante. La fotografia Tilt-shift è un grande esempio di come fare degli oggetti della vita reale in miniatura.

Tilt-shift è un tipo di effetto che manipola la messa a fuoco e la profondità di campo imitando un modello in miniatura. L'effetto può essere ottenuto con speciali lenti tilt-shift come prima già detto, ma si può anche falsificare l'effetto in post-produzione con Photoshop come vi faremo vedere qui di seguito.

1. Scegliere una foto adeguata.

Questo è forse il passo più importante. Scegliere la foto giusta farà in modo che la vostra immagine finale renda meglio l'effetto voluto, bisogna partire con il piede giusto.

Per questo tutorial, stiamo usando un colpo di Barcellona preso dalla collina di El Carmel:

l'effetto Tilt-shift tende a venire meglio con foto che hanno una visione ampia e sono prese dall'alto. La foto non deve necessariamente essere aerea, ma dovrebbe essere qualcosa composta di molte piccole parti che insieme compongono un intero, esempio un panorama di case. Dovreste essere in grado di immaginare come la vostra foto potrebbe essere manipolata come se guardaste un modello in miniatura, anche prima della sua trasformazione Photoshop.


2. Modificare foto con Camera Raw (optional).

Un passo opzionale: è possibile pre-modificare le foto in Photoshop Camera Raw per prepararla prima di aggiungere altri effetti. Per fare questo, aprire il menu Apri in Photoshop, selezionare il file e quindi selezionare Camera Raw nel menu a discesa Formato.


Da qui, si può giocare con molte regolazioni (Vedi anche il nostro tutorial sul camera RAW) fino a quando si è soddisfatti della foto. Ricordate, l'idea è quella di far sembrare un giocattolo la vostra foto come guardare un modello in miniatura. Il primo passo è quello di aumentare la chiarezza della fotografia in modo che le foto avrà contorni più nitidi. Si può dare un aumento anche pesante della chiarezza, ma siate prudenti che non sembri troppo finto. Poi, aumentare la luminosità, il contrasto, la saturazione e la vivacità della foto, se necessario. Una volta che siete soddisfatti, fate clic su Salva Immagine e poi Fatto per uscire da Camera Raw.


3. Passare alla modalità Maschera veloce.

Dato che la nostra foto ha già un discreto numero di colori e sembra abbastanza vicina ad un modello in miniatura, direi di rinunciare alla fase di Camera Raw.

Aprite la foto in Photoshop e passare alla modalità Maschera veloce. È possibile eseguire questa operazione premendo il tasto Q sulla tastiera o cliccando sul pulsante modalità Maschera veloce nella parte inferiore del menu sotto i colori. Questo servirà essenzialmente a "mascherare" le vostre aree selezionate da qualunque effetto applichiate.


4. Fare un gradiente riflessa.

Selezionate lo strumento Sfumatura, che assomiglia a un rettangolo con una sfumatura. È anche possibile premere G sulla tastiera e poi selezionate dal menù in alto indicato con la traccia rossa la modalità di gradiente, il quarto partendo da sinistra.


5. Disegnare il gradiente.

Utilizzando lo strumento Sfumatura, tracciare una linea perpendicolare verticale. Questo è un passo difficile. Si desidera iniziare la linea in una zona che si vuole mettere a fuoco, e quindi terminare la linea in una zona che si vuole mettere fuori fuoco.

Per ottenere un miglior effetto, l'area di messa a fuoco dovrebbe essere qualcosa di più vicino a te, piuttosto che più lontano. Nella foto qui sotto, abbiamo delineato in rosso la linea, per farvi orientare circa la parte da mettere a fuoco. Nota come inizia con la casa bianca a fuoco più vicina e finisce dove gli edifici sono meno distinti e fuori fuoco lontani.



Dopo aver disegnato la linea, ci dovrebbe essere una barra rossa sopra l'area che sarà a fuoco. Di solito ci vogliono un paio di tentativi per ottenere questo esattamente nel modo in cui lo si desidera, in modo da giocare con il gradiente finché non si è soddisfatti.


6. Uscire dalla modalità Maschera veloce.

Fare clic sul pulsante modalità Maschera veloce per tornare alla modalità standard, o semplicemente premere di nuovo il tasto Q sulla tastiera. Ora, si dovrebbe vedere una serie tratteggi che selezionano l'area che non si vuole mettere fuori fuoco.

Ricordate, la modalità Maschera veloce mette una "maschera" per gli effetti che si sta per aggiungere al prossimo passaggio, ovvero una sfocatura lente sulla zona selezionata. Se non siete soddisfatti della selezione, annullate e ripetere l'ultimo passaggio prima di aver scelto la zona perfetta per essere messa a fuoco.

  

7. Applicare una sfocatura lente.

Una volta che siete soddisfatti della selezione, andate su Filtro> Sfocatura> Sfocatura con lente per mettere un effetto sfocatura sulla zona che avete selezionato.


Una nuova finestra si aprirà, e qui si può vedere in anteprima l'effetto prima di applicarlo. È possibile regolare la sfocatura che si desidera, ma fate attenzione a non far sembrare troppo finto il tutto, facendo un salto improvviso di messa a fuoco e di fuori fuoco.


Una volta che siete soddisfatti con l'effetto, fare clic su OK per accettare e chiudere la finestra della lente sfocatura.

8. Deselezionare la vostra immagine.

Sbarazzarsi della selezione selezionando altre parti con il tool selezione oppure dal menù in alto Selezione> Deseleziona.


9. Regolare il colore.

Ora è il momento di dare alla foto un aspetto più da modellino regolando il colore e il contrasto della fotografia. Per regolare la saturazione, andare a Immagine> Regolazioni> Tonalità / Saturazione.


Lentamente aumentare la saturazione della fotografia fino a cuocere i colori. Anche in 
questo caso, l'idea è quella di porre l'effetto in modo deciso, ma non troppo che sembri finto e incredibile. Fare clic su OK quando si è soddisfatti con l'effetto.

10. Regolare il contrasto.

Regolare il contrasto della fotografia accedendo al pannello Curve. Vai su Immagine> Regolazioni> Curve.


Fare una leggera curva a S aumenta il contrasto della foto per farlo sembrare ancora più un modellino. Giocare con le curve fino ad ottenere l'effetto desiderato, quindi fare clic su OK per accettare l'effetto e chiudere il pannello.


Finito!

Questo è il prodotto finale di una miniatura Barcellona niente male eh?



Fonte: 
inspirewetrust.com
mashable.com

Nessun commento :

Posta un commento