Google+ Applicazioni Grafiche: 10 domande da un milione di dollari per chi entra nel mondo di Photoshop

lunedì 9 febbraio 2015

10 domande da un milione di dollari per chi entra nel mondo di Photoshop

10 cose che vengono prima delle basi per chi muove i suoi primi passi nel mondo della grafica digitale su photoshop.


1 - Photoshop elabora immagini vettoriali? Posso ingrandirle e stamparle a mio piacimento?

No. Photoshop è un programma raster. Nella grafica raster l'immagine viene vista come una scacchiera e ad ogni elemento della scacchiera, chiamato pixel, viene associato uno specifico colore. Nelle ultime versioni di Photoshop possiamo creare anche immagini vettoriali, ma il programma più adatto ad eleborare questo tipo di immagini è sicuramente il suo cugino Adobe Illustrator.


2 - Ho scattato una fotografia e voglio scrivere sopra una dedica o comunque del testo, come faccio?

Selezionando dalla barra degli strumenti laterale solitamente disposta sulla sinistra sull'icona "T" (testo), andremo a cliccare sulla nostra immagine una volta ed apparirà il cursore testo, nel quale potremo digitare la nostra scritta. Sarà possibile modificarne dimensioni e formattazione mediante il pannello degli strumenti laterali, solitamente disposto a destra e denominato dalla lettera "A". Fatto questo e modificata la scritta avremo un nuovo livello, che verrà salvato e rimarrà modificabile se salveremo il file in formato .psd, ma che verrà unito con il livello di sfondo se salveremo la nostra immagine come .jpg, .png o altri.


3 - Ho scattato una fotografia e voglio rimuoverne lo sfondo, mantenendo solo il soggetto principale, come posso fare?

Photoshop usa diversi metodi per cancellare gli sfondi: uno molto rapido è utilizzare la gomma da sfondi. Tenendo premuto il tasto sinistro sull'icona gomma vedremo apparire 3 strumenti, gomma, gomma per sfondi e gomma magica. La gomma per sfondi funziona così: cliccando su un punto esterno al soggetto e tenendo premuto il tasto sinistro cancelleremo i colori simili a quello su cui per la prima volta abbiamo cliccato. Bisogna prestare attenzione però alla tolleranza che impostiamo alla gomma nel menù contestuale in alto. Maggiore sarà e minore sarà la precisione con cui cancelleremo i colori corrispondenti. Successivamente a questa operazione di "sgrossatura" ci dedicheremo a un lavoro più preciso con la semplice gomma e cancelleremo le imperfezioni. Un altro metodo molto usato è la "gomma magica". Nel caso avessimo dietro al soggetto uno sfondo uniforme (bianco o altri colori a tinta unita) potremo impostare la tolleranza più corretta e cancellare vaste aree con lo stesso colore. Successivamente come nel caso precedente procederemo a cancellare le imperfezioni con la gomma classica.


4 - Voglio convertire la mia fotografia a colori in bianco e nero, è sufficiente cambiare il profilo colore dal menù immagine > modo e selezionare bianco-nero?

Assolutamente no. Si otterrebbe una immagine con una sensibile perdità di qualità di luci ed ombre. Invece, selezionando dal menù immagine > adjustment, si aprirà un pannello dove potremo regolare i colori che vogliamo evidenziare, saturazione e altri aspetti fondamentali per una riuscita conversione.


5 - Voglio eliminare un elemento nella mia fotografia, come ad esempio una nuvola nel cielo, come posso fare?

Anche in questo caso Photoshop possiede molteplici vie per arrivare alla meta. In Photoshop CS5 è stato implementato un comando molto utile, che si chiama riempimento con il contenuto intelligente (content aware). Con uno strumento per la selezione, ad esempio selezione rettangolare dal menù a sinistra, potremo selezionare l'oggetto da eliminare, cliccare con il tasto destro sulla selezione e scegliere riempi (fill) con content aware. Photoshop riconoscerà automaticamente lo sfondo e ne uniformerà i contenuti. Altro modo è con lo strumento timbro clone. Selezionandolo dal menù a sinistra avremo la possibilità di ricopiare un'area (nella quale cliccheremo sopra premendo prima il tasto "alt" per definirla come principio) in un'altra parte dell'immagine, dosando al meglio opacità e durezza del pennello.


6 - Voglio modificare la mia fotografia e renderla più "artistica", quali strumenti posso usare?

Un metodo veloce e con grande effetto grafico è utilizzare la galleria filtri, che si trova nel menù in alto alla voce filtri. Potrete ottenere un effetto acquerello, effetti sketch e moltissimi altri. All'interno del menù troverete anche un effetto fluidifica, che vi consentirà ad esempio di diminuire o aumentare il volume delle cose. E' molto utilizzato nella fotografia di moda per aggiustare i difetti fisici delle modelle, si possono rendere più magre o aumentarne le curve ove serve...


7 - Non capisco come funzionano i livelli, come si utilizzano?

I livelli di Photoshop sono immagini a sé stanti sovrapposte una all'altra. Li trovate nel pannello alla vostra destra alla voce livelli o layers. Essi sono la base e il punto di forza di Photoshop. Ogni livello è a sé stante: potrete cancellarlo, muoverlo o renderlo invisibile, cliccando sull'occhio nel quadratino alla sua sinistra. I livelli che si trovano più in alto sono quelli che vedrete sopra a tutti, quelli più in basso di contro quelli che vedrete sotto. Hanno molteplici impostazioni, che tratteremo in altri articoli, ma per usarli a livello base basti sapere che ogni livello è indipendente dall'altro, e se scrivete o modificate le impostazioni di uno gli altri rimarranno uguali. Se vorrete unirli dovrete selezionarli tenendo premuto il tasto "CRTL" o "CMD" nei mac e successivamente dal menù in alto "livelli" selezionare "unisci livelli" o "merge layers". Una cosa importante da sapere è che quando selezionerete uno strumento vettoriale, come il testo o le "forme", Photoshop creerà automaticamente un nuovo livello vettoriale. Se vorrete modificarlo con la gomma o altri strumenti, dovrete cliccarci sopra con i tasto destro e selezionare rasterizza, in modo da avere un'immagine 
come tutte le altre.

8 - Voglio modificare la mia fotografia e renderla più bella, come posso fare?

Le modifiche principali che dovete fare per iniziare sono tutte nel menù immagine > regolazioni o adjustment. Infatti potrete regolare contrasto, luminosità, saturazione dei colori, curve di colore, esposizione della foto, vividezza dei colori e quant'altro. Con i pennelli nel menù alla vostra sinistra si possono ottenere dei veri effetti da studio fotografico, come ad esempio con lo strumento sfumino, che vi consente di sfocare un'immagine, quindi potrete ottenere immagini con sfondi o soggetti in primo piano sfocati e di grande effetto. Il gusto personale del regolare queste impostazioni farà poi il resto.


9 - Ho modificato la mia fotografia e voglio stamparla, posso fare direttamente file > stampa da Photoshop?

In linea teorica sì, ma lo sconsigliamo caldamente. Infatti Photoshop mal si interfaccia con le stampanti e le loro regole di impaginazione. Il consiglio di tutti i professionisti è salvare un file .jpg dal menù file > salva con nome > jpg e di aprirlo con un programma come anteprima di Mac OSX o visualizzatore immagine di Windows. Infatti con questi riuscirete a gestire meglio le impostazioni di stampa e l'impaginazione. Quando andrete a salvare il file vi chiederà a quale qualità vorrete salvarlo, e il consiglio è di salvarlo a qualità 10, che è ottimo per immagini da stampante casalinga e vi consentirà di risparmiare spazio e memoria del vostro computer.


10 . Voglio salvare un file che mantenga la trasparenza per pubblicarlo su internet, qual è il formato giusto?

In questo caso per semplificare la vita a voi e al vostro computer vi consigliamo di salvare un file .png, che ha caratteristiche simili al .jpg ma consente di preservare trasparenze che con quest'ultimo andrebbero perse e sostituite con uno sfondo bianco.

Fonte: ilgattohanuovecode.it

Nessun commento :

Posta un commento