Google+ Applicazioni Grafiche: Pubblicare i nostri post 10 siti con cui aumentare le proprie visite

lunedì 2 febbraio 2015

Pubblicare i nostri post 10 siti con cui aumentare le proprie visite

I siti dove pubblicare notizie, articoli e post esistono in tutto il mondo, Italia compresa, ma non vanno confusi con i siti dove fare article marketing. Questi ultimi si distinguono dai primi perché richiedono – almeno in teoria – che gli articoli o i comunicati stampa inviati siano originali, cioè NON pubblicati in altre pagine web. Ma come fare se, una volta concluso il nostro post/articolo, vogliamo condividerlo con il maggior numero di persone? Certo, esistono social network come Twitter e Facebook, che però consentono solo un link e poche righe di testo. Se quello che vogliamo, al contrario, è segnalare una notizia completa (o qausi) più volte senza doverla riscrivere da zero... buone nuove: esistono siti fatti apposta per questo!


Si chiamano social news e rappresentano un'ottima occasione per promuovere i propri contenuti al di fuori dei “soliti noti”. Il loro funzionamento è semplicissimo: ci si iscrive, si crea un profilo e si segnala la notizia, di solito con un titolo, un link, un'anteprima e un'immagine. Dato che io stesso uso questi canali per promuovere i miei articoli e quelli dei miei clienti, e dato che Wikio è sta chiuso di recente in favore di eBuzzing, ho deciso di dedicare il post di oggi ai 10 migliori siti dove pubblicare notizie. Aka: fare news sharing!



OKNotizie, il sito più conosciuto in Italia dove fare news sharing

1) Forse il sito numero 1 in Italia dove pubblicare notizie. OKNotiziepermette a chiunque di creare il proprio account, linkare una notizia e darle un titolo. In meno di 10 secondi potrete quindi aumentare notevolmente le speranza che qualcuno legga ciò che avete scritto, soprattutto se la notizia viene poi votata (tasto OK) da un numero sufficiente di persone, finendo da regolamento in prima pagina.


Segnalo, altro sito della scuderia Virgilio dove pubblicare notizie

2) Segnalo fa parte della scuderia Virgilio come OKNotizie, e infatti somiglia a quest'ultimo tanto da sembrare la sua copia gemella. Come OKNotizie, anche Virgilio permette di inserire un link, che comparirà (senza immagine e con qualche riga di anteprima) nella pagina principale insieme alle altre notizie. Per la pubblicazione si segue quindi l'ordine cronologico e non quello "meritocratico" di OKNotizie.


Diggita, un clone di Digg in salsa italiana, ottimo per fare news sharing

3) Diggita si presenta come la copia italiana non autorizzata del più famoso Digg. Il funzionamento è lo stesso di qualsiasi altro sito di news sharing, con una peculiarità: cliccando un articolo, nel momento del reindirizzamento, si aprirà una finestra con scritto "Sostieni l'autore dell'articolo, votalo o condividilo nei Social Network qui sotto". Un bel modo per diffondere ulteriormente il messaggio!


Ideale per chi parla di cucina, sport, auto e VIP.

4) Badzu si presenta con una veste grafica molto friendly, ma il "giro" di lettori - per lo meno guardando i voti delle notizie - è piuttosto scarso. Vale comunque la pena pubblicare post e notizie che abbiamo scritto, soprattutto perché, a differenza di altri siti di news sharing, non serve nemmeno essere registrati!


Ottimo aggregatore di notizie dove inserire le news che ci interessano

5) Oltre che mostrare un semplice link, Fai.informazione pubblica anche una piccola anteprima del vostro articolo/post, con un'immagine e con i tasti di condivisione in bella mostra. Inoltre, suggerisce gli articoli correlati, che, se l'argomento è poco noto, potrebbero anche essere i vostri. Purtroppo non sembra avere un gran giro di utenti.


Qui vanno forti le notizie relative a internet e alla tecnologia in generale

6) Il primo Social Bookmark in Italia dedicato esclusivamente al mondo delle telecomunicazioni telefonia, tecnologia, informatica e molto altro. Così si autodefinisce Technotizie, un sito dove è possibile segnalare notizie relative appunto a questi temi. La frequenza di pubblicazione è ancora bassa ma il servizio rimane buono e con una presenza di pubblicità più che tollerabile. [Attenzione: al momento il sito sembra fuori uso, se inserite una news vi comparirà questo messaggio: aggiornamento del server in corso. Attendere qualche minuto e riprovare"]


Si parla di qualsiasi argomento, ma la pubblicazione di notizie è comunque vantaggiosa

7) Il genere che va per la maggiore su Up News è il "Gossip". La presenza di lettori è buona, anche se non raggiunge i livelli di OKNotizie e Segnalo. Peccato per la funzione Top News, che non sembra attiva nonostante l'icona in alto a sinistra. Page Rank ancora a 3.


Ziz zac ha un bel giro e un ottimo Page Rank, anche se forse è troppo dispersivo

8) Zic Zac funziona un po' come OKNotizie: ogni news segnalata si può commentare, ma anche votare in modo positivo (zic) o negativo (zac) - l'equivalente di OK e NO su OKNotizie. Se quello che desiderate è pubblicare le vostre notizie, tenete in considerazione il PageRank (6) e il genere nazionalpopolare degli articoli.


Nella speranza che prima o poi si diffonda anche in Italia, consiglio di usarlo

9) StumbleUpon è in molti paesi occidentali un'istituzione. Al contrario, qui in Italia non lo usa quasi nessuno. Peccato, perché il meglio StumbleUpon lo dà proprio come sito di news sharing, offrendo a chiunque la possibilità di pubblicare, condividere, seguire e votare le notizie inserire da altri Stumblers. In attesa che anche il pubblico italiano ne colga le potenzialità, io lo suggerisco!



10) eZapping.com il sistema che ti permette di navigare in rete guidato dai tuoi interessi o dal caso. Infinite proposte ogni giorno pronte a stupirti. Facile e Gratis, funziona come StumbleUpon ma è tutto in italiano, potrai caricare le tue pagine preferite per condividerle con tutti oppure caricare le tue per farti pubblicità

Conclusioni

Come avete potuto vedere, i siti dove pubblicare notizie in modo gratuito e veloce esistono. Sono però ancora in molti a trattarli alla stregua di siti di article marketing. A volte si trova quindi un po' di tutto, compresi articoli scritti solo per pubblicizzare un prodotto, magari anche scadente. La strada in ogni caso è segnata: siti come questi servono e serviranno sempre di più. In attesa che nasca una consapevolezza anche qui, usiamoli dal primo all'ultimo con trasparenza e correttezza. Almeno noi che siamo gli addetti al mestiere!





Fonte: contenuti-web.it

Nessun commento :

Posta un commento