Google+ Applicazioni Grafiche: marzo 2015

venerdì 27 marzo 2015

Proroga Concorso Fotografico "Michelangelo Vizzini Fotoreporter"



A causa del notevole ritardo con il quale è sopraggiunta la comunicazione inerente al concorso fotografico "Michelangelo Vizzini Fotoreporter" agli studenti delle scuole cittadine, ed in seguito alle numerose richieste pervenute, offriamo una proroga dei termini di partecipazione al concorso fino al 15 Aprile 2015.

Un concorso per omaggiare la carriera dello storico fotoreporter Messinese è stato indetto da Confcommercio Messina in collaborazione con Centrovisioni.it, Associazione Culturale Bimaris, Europa Due Media & Congress, Iniziativa Viaggi e Depositphtos. Il concorso fotografico "Michelangelo Vizzini Fotoreporter" si rivolge a tutti gli appassionati di fotografia e come tema per la prima edizione del è stato scelto quello della legalità. L’obiettivo è quello di invitare i cittadini ma sopratutto i ragazzi, ad andare in giro per le strade delle città, per raccontare, attraverso i loro scatti, immagini storie che abbiano come filo conduttore quello del valore della legalità; quindi giustizia, criminalità, mafia, rispetto della legge, violenza, inciviltà, carceri, innocenza. Il concorso è stato esteso a livello nazionale, comprendendo quindi tutto l’intero territorio italiano.
L’iscrizione al concorso deve essere fatta entro il 15 Aprile 2015, inviando una email a: concorsovizzini@gmail.com oppure inviando un messaggio alla pagina FaceBook "Michelangelo Vizzini"specificando nome, cognome, età, recapito telefonico, indirizzo email, e allegando massimo due foto in formato digitale “.jpg”, indicandone il titolo. Le immagini potranno essere realizzate con l’ausilio di macchine fotografiche sia analogiche che digitali: nel primo caso le fotografie dovranno essere scansionate e inviate per via elettronica. La dimensione massima di ciascun file inviato per via elettronica non dovrà superare i 3Mb.
Sarà una giuria tecnica, composta da fotografi, giornalisti, professionisti ed esperti del settore nominati dagli organizzatori, che valuteranno la capacità di interpretazione del tema, la creatività e il contenuto tecnico delle immagini presentate.

Per info:
concorsovizzini@gmail.com

Pagine:

Bando di partecipazione:

giovedì 26 marzo 2015

Come creare un semplice modello di Abstract Blur Design

Avete bisogno di uno sfondo per un vostro progetto ma non sapete da dove cominciare? Vediamo insieme come farne uno attraverso l'uso di photoshop ed illustrator



Intanto Vediamo Come:


Aprite un'immagine qualsiasi come base per lo sfondo sfocato. Il più vivace e colorata possibile, qui io ho un tramonto con un bel rosato e con dei riflessi violacei. Aprire l'immagine in Photoshop quindi aggiungere una sfocatura gaussiana con le impostazioni max. Ripetere la sfocatura per mascherare completamente il soggetto originale dell'immagine.



Tenere premuto il tasto Maiusc e trascinare lo strumento Ritaglia attraverso il documento per tagliare il documento in un formato quadrato e rimuovere la parte inferiore completamente nera.



Premete CMD + J per duplicare l'attuale livello di effetto mosso, poi andate su Filtro> Disturbo> Aggiungi disturbo per aggiungere un po' di grana sottile.



Selezionare la casella di controllo gaussiana poi alzare la quantità di rumore a circa il 16% per aggiungere un sacco di macchie sgranate.



Possiamo davvero intensificare i colori modificando questo livello disturbo sul metodo di fusione Overlay o sovrapponi (in italiano), quindi ridurre l'opacità a circa il 60% per bilanciare la vivacità dei colori.



Passare a Illustrator e disegnare un quadrato sulla tavola da disegno (premiamo shift per renderlo proporzionale ottenendo così un quadrato perfetto). Ruotarlo di 45 ° per fare un diamante.



Aggiungi un nero a trasparente con sfumatore radiale da gradiente di riempimento, poi regolare il flusso utilizzando lo strumento Sfumatura cliccando e trascinando su tutta la forma.



Accendere l'opzione calamita sui punti (CMD + U) per fare i prossimi passi più facilmente. Tenere i pulsanti Alt e Shift quindi fare clic e trascinare un duplicato del diamante originale. Le linee verdi guide vi aiuteranno con il posizionamento si agganceranno perfettamente agli elementi pre esistenti.



Ripetutamente premere la scorciatoia CMD + D per ripetere di nuovo l'ultima operazione e per creare una fila completa di rombi perfettamente allineate. Selezioniamoli duplichiamoli tutti e trasciniamoli su una altra riga.



Selezionare tutte le forme che compongono le due righe e duplicano nuovamente, allineandoli per estendere il modello.



È ora possibile eseguire la scorciatoia CMD + D per continuare la duplicazione e allineando le righe in più automaticamente, fino ad avere una bella serie di rombi vettoriali con la sfumatura.



Disegnare una selezione attorno tutte le forme e premere CMD + C per copiare, poi passare a Photoshop e premere CMD + V per incollare. Selezionare l'opzione Pixel, poi scalare il modello di dimensioni per sovrapporlo sopra lo sfondo sfocato. Gli elementi rimarranno in formato vettoriale fino a quando non daremo l'invio, quindi non preoccuparti del ridimensionamento non rovinerà la definizione.



Premete CMD + I per invertire rapidamente il disegno  invertendo i colori nero bianco, quindi modificare il metodo di fusione su Colore scherma. Questo metodo di fusione consentirà al modello bianco di interagire con i colori vivaci dello sfondo.



Ridurre la quantità di riempimento dello strato pattern per ridurre l'impatto dell'effetto Colore scherma per creare un modello overlay sottile. riempimento al 15 %



La combinazione di tecniche di Photoshop e Illustrator rende questo effetto facile da produrre. Inoltre una volta creato questo modello potrete riutilizzarlo più volte. Crearlo interamente su Photoshop sarebbe molto più difficile e dispendioso, ma grazie alla forma strumenti di editing di Illustrator è facile da creare rapidamente.




Licenza Creative Commons
Tutto il materiale di questi post di Luigi Suglia è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Based on a work at http://applicazionigrafiche.blogspot.it.

martedì 24 marzo 2015

Come riparare un cavetto APPLE per iPhone iPad iPod scotto


Il terrore di tutti i nostri dispositivi Apple sono le guarnizioni scotte. Ma perché si scuociono sempre negli stessi punti? Sono dispositivi che non ci lasciano mai a piedi. Eppure la Apple dovrebbe impegnarsi di più nella progettazione dei suoi cavetti per la ricarica e la connessione dei dispositivi, dato l'esoso costo che anno se li si vuole acquistare originali. 

Intanto diamo una spiegazione plausibile a questo fenomeno. Probabilmente il calore generato nelle parti terminali del cavetto dovuti al surriscaldamento durante la fase carica della batteria del dispositivo e della trasformatore connesso alla presa di casa, nel l'arco di 3 o 4 anni, deteriorano la gomma molto più velocemente in quei punti rispetto al resto del cavetto. 

Niente paura! Chi di voi ha un cavetto sa che esso funziona anche dopo essersi scorticato. Ma attenzione l'uso in questo stato porta prima o poi alla rottura dei contatti interni. Infatti una volta esposta l'armatura metallica del cavo questa si staccherà dalla parte terminale esponendo i cavi in rame al suo interno, i veri effettori per quanto riguarda il passaggio della corrente. Essi dopo un paio di volte che li tirerete per staccare il connettore dal dispositivo, essendo molto sottili si spezzeranno e addio cavetto di connessione.

Cosa fare quindi? Ecco il nostro bellissimo tutorial su come risparmiare sui cavetti di connessione apple, recuperando quelli rotti, senza doverne comprare di nuovi o non originali.



Questa è la situazione tipo, la gomma non sembra più gomma e perde di elasticità



tiriamola via scoprendo la schermatura in metallo del cavo e tagliamo la parte in eccesso ora mai inutilizzabile

con il nostro amatissimo nastro adesivo ricopriamo tutta la parte metallica. Va bene anche del nastro isolante. Io consiglio di non saltare questo passaggio, non tanto perché la parte metallica debba essere per forza coperta, ma perché quello strato di nastro adesivo da maggior supporto al nostro cavetto impedendo si pieghi troppo spezzando i fili in rame che contiene al suo interno. Tale strato sostituisce quello in gomma andato perduto.



Ecco il risultato...



Adesso prendiamo del normalissimo filo, quello per le collanine e per i pendagli che vendono anche alle bancarelle. Lo potrete acquistare in qualsiasi mercati alla modica cifra di 1 euro massimo 2 (un rocchetto da 10 metri come il mio). Tagliate circa un metro e mezzo di filo (tanto per essere sicuri) e cominciamo con un semplice nodo alla base del connettore come da foto.



Dopo di che pieghiamo il filo ripiegato come nelle foto. Seguendo questo procedimento più volte sempre nello stesso modo in modo da ottenere questo particolare disegno ad elica lungo il cavetto, fino a ricoprire tutta la parte dove è presente il nastro adesivo. Per chi di voi conosce gli scopidoo sarà un gioco da ragazzi. Questo tipo di noto è infatti usato per fare alcuni tipi di scopidoo. Se ne conoscete altri potete sempre provare a cambiare il tipo di noto, ma io consiglio sempre questo perché il disegno ad esplica che si avvolge lungo il cavo da maggior resistenza ed impedisce pieghe troppo brusche al cavo. 




Tagliate il filo in avanzo



E con una goccia di colla blocchiamo il primo e l'ultimo nodo del nostro rivestimento



Basta una goccia appena. Attenti a non sporcare il cavetto. Quel tipo di gomma e la colla non vanno molto d'accordo e potremmo trovarci al punto di partenza. La colla deve essere assorbita solo dal filo di copertura. Quindi ne basta veramente una piccolissima quantità.




Ecco il lavoro finito, per la prima parte. Questa di solito statisticamente è quella che si rompe prima perché è quella che tiriamo con le mani quanto stacchiamo dalla carica il nostro dispositivo Apple.



Come potete vedere dalla foto nemmeno il connettore USB che finisce nel caricatore da parete ha vita facile. La gomme nella foto è già ingiallita e quella piega proprio alla base del connettore è la prima avvisaglia che sta per cedere. Agiamo quindi di anticipo...



Procediamo anche qui allo stesso modo di prima.






Ecco il cavetto come nuovo funzionante al costo di solo 1 euro...


Condividi a tutti i tuoi amici che hanno un dispositivo apple in modo che il loro cavetti possano durare più a lungo!

Hai un idea grafica? La realizziamo noi GRATIS!

Benvenuti a tutti!
Da oggi iscrivendovi al nostro blog potete richiedere il vostro progetto grafico, lo realizzeremo totalmente GRATIS!!! Avete capito bene, ci siamo ubriacati!!! Tra tutte le vostre idee selezioneremo i progetti più interessanti, le sfide più ardue da superare, mettendoci in gioco e regalandovi il fotomontaggio o la fotomanipolazione che avete sempre sognato! Alla fine di ogni progetto realizzato sveleremo i passaggi fondamentali con dei tutorial tramite i quali abbiamo realizzato ogni singola immagine da voi richiesta!
Allora cosa aspettate? Approfittate del goccetto di troppo che abbiamo bevuto e ISCRIVETEVI al nostro blog!

Per richiedere il tuo progetto iscriviti al nostro blog: clicca qui!

Dopo inviaci una e mail a: flamecreations@virgilio.it oppure lascia qui un commento con la descrizione del progetto grafico che vorresti fosse realizzato!

Mirko Vizzini e Luigi Suglia
Flame Creations Lab.

lunedì 23 marzo 2015

Monument Deconstruction of Obelisk: La nuova campagna FCL per la cultura

La maggior parte dei nostri lavori sono progetti personali, ci teniamo quindi a ricordare, che se tali immagini ti piacciono e le vorresti utilizzare per un tuo progetto pubblicitario, PUOI ACQUISTARLE DA NOI. 

Contattaci alla nostra mail: flamecreations@virgilio.it
oppure al seguente numero telefonico: 3491979223 (disponibile anche su WhatsApp)

Discuteremo insieme i termini di utilizzo delle nostre immagini. Inoltre se non sai come creare da solo il tuo progetto grafico, puoi affidarti sempre a noi per la sua realizzazione. Cosa stai aspettando? Dai corpo alla tua immaginazione. Guarda tutti i nostri lavori anche su Behance oppure su questo stesso BLOG.

Il nuovo progetto della Flame Creations Lab che ci deve far riflettere sulla precarietà cultura. 

In Italia risiedono i  due terzi dei reperti archeologici mondiali, eppure quando ci passiamo davanti non li guardiamo nemmeno. 

Siamo troppo presi e occupati dai nostri smartphone. Riscopriamo quindi i nostri monumenti, però senza esagerare, cominciamo da quelli meno famosi. Stanno li da abbastanza tempo da aver perso d'importanza ed essersi fusi con l'ambiente circostante tanto da essere assorbiti all'immagine del quartiere senza più spiccare in risalto. Se sparissero ce ne accorgeremmo? Se venissero smontati in blocchi e portati via? Se venissero venduti ai paesi esteri per sanare il debito pubblico? (I monumenti nazionali sono stati prezzati dal governo qualche anno) O semplicemente se il tempo e le incuria li demolissero ci faremmo davvero caso? la cultura è precaria come la vita stessa dell'uomo, perché è l'uomo che si rende testimone della cultura. Se noi tutti dimenticassimo, della storia cosa ne sarebbe?


In foto obelisco dell'EUR costruito per l'omonima
ESPOSIZIONE UNIVERSALE ROMANA a Roma nel 1937
in onore a Guglielmo Marconi

Scopriamo ora l'immagine di partenza da cui poi ha preso origine il nostro lavoro



NON PRENDIAMO TUTTO CON LEGGEREZZA! Lasciateci un commento, mettete un mi piace, non lasciate che i nostri monumenti vengano dimenticati...

martedì 17 marzo 2015

25 pubblicità creative e geniali: Brilliant Ads

Semplicemente geniali. Bizzarre, opportune, creative. La pubblicità è marketing, certo. Ma coloro che la inventano non hanno nulla da invidiare agli artisti. Perché per avere la giusta intuizione e far sì che un prodotto, un messaggio, una campagna arrivi immediatamente al pubblico, bisogna avere un lampo, l'ispirazione giusta affinché quello che si vuole comunicare sia di immediata comprensione e di sicura penetrabilità.

In poche parole. Deve rimanere in testa. Di esempi ce ne sono tantissimi e c'è chi si è preoccupato di raccogliere le migliori, le più brillanti. Si chiama Brilliant Ads ed è l'account Twitter, che conta oltre 280 mila follower, in cui si possono ammirare non solo le locandine delle più note e più grandi aziende del mondo. Ma anche manifesti di piccole botteghe cittadine, insegne di negozi in giro per il mondo, pubblicità progresso. Rapiti dalle creazioni di questi artisti, non si può non ammirarne il genio.