Google+ Applicazioni Grafiche: Bastone Selfie Fai Da Te per tutte le MACCHINE FOTOGRAFICHE professionali e compatte

martedì 10 marzo 2015

Bastone Selfie Fai Da Te per tutte le MACCHINE FOTOGRAFICHE professionali e compatte


Perche spendere denaro per comprare un banalissimo bastone? Oggi la necessità di un altra prospettiva da dare ai nostri scatti è sempre più pressante. Il bisogno di distinguerci ci porta a cercare sempre qualcosa di nuovo, anche in un mondo saturo come quello della fotografia. I gadget per le nostre macchine fotografiche sono davvero tanti. 

Alcuni sono indispensabili, altri lo sono un pò meno, ma in ogni caso hanno un costo, ecco quindi uno di questi gadget che potrete costruirvi da voi con materiale di recupero senza spendere nulla. Comodo per farci degli autoscatti o per cercare nuove prospettive panoramiche.

COMINCIAMO:

Cosa ci serve? poca roba in verità, nella foto sono visibili due stecche di ferro, recuperate da uno stendino e qualche vite da porte stringere a mano (In modo da regolare l'inclinazione della nostra macchina) recuperate da un vecchio ventilatore, la rondella in gomma addirittura è stata ricavata bucando una guarnizione presente sotto i tappi delle bottigliette contenti le pillole della nonna.





I due tubi hanno le seguenti lunghezze: il primo 120 cm, ma questo è a vostra discrezione, se volete un bastone più lungo o più corto per comodi, il secondo invece non deve essere più corto di 15 cm altrimenti avremo difficoltà ad usarlo. Cominciamo schiacciando con la morsa un lato del nostro bastone, una volta fatto rifinite con delle sonore martellate.





Buchiamolo e stondiamo gli spigoli




Il primo è pronto passiamo al secondo e facciamo la stessa operazione da un lato. Al lato opposto invece la parte da schiacciare deve essere più lunga e ortogonale rispetto alla prima come si vede dalla foto







pieghiamo a 90° il lato schiacciato più lungo, questo sarà il nostro supporto per la nostra macchina fotografica.



Inseriamo le nostre viti montando il primo pezzo con il secondo, questo ci darà uno snodo regolabile che ci permette di cambiare inclinazione alla nostra macchina fotografica. Sulla vite con la testa a T bianca sono avvitati la manopolina che permetterà una volta avvitata la macchina fotografica di stringere bloccandola ed impedendo che ruoti sull'asse, la guarnizione bianca impedisce che il ferro graffi la plastica della scocca, facendo da cuscinetto semi-morbido.


Nelle foto qui sotto il nostro pezzo a L è stato accorciato ulteriormente, perché ho notato che la macchina traballava troppo ed il perno non riusciva a reggere l'eccessivo peso della mia Nikon D3200


Foto di prova con una macchina compatta, per tappare il lato opposto a dove si posizione la macchina fotografica del bastone, ho utilizzato un tappo di una bottiglia di vino di quelli in finto sughero (Silicone).



Questo secondo bastone invece è stato ricavato da un vecchio manico di scopa in alluminio, più leggero e anche smontabile in sezioni in modo da facilitarne il trasporto. Nella foto successiva si possono vedere infatti i punti di giunzione per l'attacco e stacco della sbarra.

1 commento :