Google+ Applicazioni Grafiche: Creativity Day ROMA: apre la mente e stimola il futuro per meglio capire cosa vuole oggi il mercato di domani.

martedì 26 maggio 2015

Creativity Day ROMA: apre la mente e stimola il futuro per meglio capire cosa vuole oggi il mercato di domani.


Già un futuro per noi giovani sempre più lontano, tetro, desolato e senza prospettive. Ma questa giornata permette di accorciare le distanze fra tutti coloro che hanno fatto il salto (in senso lavorativo) e quelli che ancora lo devono fare. Una piccola guida per capire come organizzare i propri obbiettivi e per regalarsi in un modo o nell'altro un avvenire



Ma cos'è il Creativity Day?

è una giornata di incontri dedicati a designer, art director, responsabili marketing, maker, startupper, sviluppatori, blogger, videomaker e tutti coloro che hanno a cuore il proprio lavoro e il proprio futuro. E cosa più importante il pranzo era compreso :) Complimenti allo Chef che ha presentato addirittura due menù, tradizionale e vegetariano





Oggi la Flame Creations Lab è stata presente ed ha ascoltato gli Speakers di Creativity Day. Alcuni più famosi di altri, ma tutti molto competenti nel loro settore. Dopo aver ricevuto gadget, volantini e quant'altro dagli sponsor, (tra tutti, ricordiamo la partecipazione di Depositphotos. L'agenzia di microstock ha premiato tutte le persone che si sono fermate al loro stand, dove sono state accolte dall'instancabile quanto piacevole Antonella Benedetti, con una serie di immagini gratuite da scaricare dal loro portale) 




Ci sentiamo ora in dovere di dire la nostra su alcuni interventi, ma si tratta in ogni caso di un giudizio personale, che potrebbe non trovare fondamento agli occhi di altre persone. (si tratta pur sempre di gusti sopratutto quando si parla di grafica e design)


Partiamo da:

Intra-prenditori (Molto Sì)
Quali sono le caratteristiche proprie dell’imprenditore che possono aiutare a migliorare i risultati (ed essere più felici) sia che lavoriate in azienda sia che siate in proprio? ci racconta 10 cose che ha imparato in 25 anni di attività Andrea Guida. Dopo averci terrorizzato un po di dati e statistiche, tra cui quella che più vi stupirà; che in media ogni 5 anni il 50% degli impiegati in qualunque settore cambia lavoro, ci ha regalato pratici consigli per lavora a livello personale e per renderci i migliori venditori di noi stessi.

Dalla Social TV alle YouTube Star: fenomenologia del Web engagement (Molto Sì)
Nella prima parte Emanuela Zaccone esperta di social media, vi parlerà della Social TV ovvero di come la Tv interagisce con il suo pubblico attraverso i Social. Fino ad arrivare al second screen Youtube e a Claudio Di Biagio (in arte: NONAPRITEQUESTOTUBO) che vi racconterà le regole per raccontare storie, farsi ascoltare, diventare influencer! e di come la sua vita sia cambiata grazie ai suoi video sulle parodie. Video che lo hanno iniziato a questo ramo della nuova intermediazione digitale. Non perdetevi nemmeno una parola!

Musica, illustrazione e social media: una storia da raccontare (Sì)
Gerardo Casiello è un musicista con un progetto ambizioso e vi dimostrerà che l'auto produzione non è un utopia in un mercato orami saturo di artisti, sfornati a gogo dai reality, ma non lasciatevi ingannare, un uomo sicuro del fatto suo si nasconde dietro quella maschera da timidone; Francesca Appi è una docente di Inside che ha collaborato con lui e ha studiato la sua strategia digitale. Insieme vi racconteranno da dove sono partiti ,dove sono arrivati e dove vogliono arrivare.

User Experience design: l’esperienza turistica del Canton Ticino (Sì)
L’user experience design è la progettazione dell’esperienza utente; è la base da cui partire per costruire qualcosa di nuovo o migliorare qualcosa che già esiste, sia esso un prodotto, un servizio, una tecnologia. Elena Zordan Experience Architect, ci racconta in che modo ha ridefinito l’esperienza turistica del Canton Ticino e nemmeno in questo caso gli svizzeri scherzano. Vi mostrerà tutto il lavoro che si nasconde dietro una strategia di marketing che abbraccia in modo orizzontale più discipline tecniche e comunicative, dalle analisi di mercato con google trend alle passeggiate di trekking con zaino in spalla.

Storie di campioni: competenze e tecnologie dietro ad un format di successo (Molto No)
Il gruppo che ha fatto nascere tutta la serie “Storie di campioni” prodotta e distribuita da Sky e condotta da Federico Buffa, viene a raccontarci cosa c’è dietro un format di successo. Come si scelgono i contenuti giusti, la parte giornalistica, le riprese, il montaggio: in che modo si attua il principio dello storytelling. Parlano Leopoldo Muti e Andrea Gilardi. Io lo ammetto non sono uno stimatore della cronaca sportiva, ma Federico Buffa non scandiva bene le parole e rendeva l'ascolto tutto in salita, ma la verità e che è stato l'intervento più noioso e meno costruttivo di tutti. Spero che dopo questa pessima performance cambino modo di interagire con il pubblico, rimodellino i loro contenuti dandoci maggiori e più valide informazioni sul loro lavoro. Forse rimarrete annoiati davanti una serie di video con cui si facevano nulla di più che pubblicità. Ci volevano forse vendere un abbonamento a Sky?

da questo momento in poi (il che è un peccato) il numero degli ascoltatori diminuisce, si sono persi il meglio della giornata!

Pensiero ironico/onirico (Sì)
Il designer 
Ray Oranges vi svelerà il dietro le quinte della sua passione: I "disegnini" come li definisce lui, ma non lasciatevi ingannare, la fase creativa è un pensiero ironico/onirico e più questo è profondo più sarà efficace, facendo sì che chi guarda l’illustrazione possa anche divertirsi

Strumenti mobile per designers (Molto Sì)
Esistono app create apposta per chi ha fatto della sua arte uno stile di vita, ed ha bisogno di strumenti veloci e leggeri per lavorare. Davvero utile questo intervento di 
Matteo Oriani, di alcune app non sapevo nemmeno dell'esistenza, le cui funzionalità penso le troverete molto interessanti. La simpatia di Matteo vi travolgerà

Riviste digitali, cataloghi, libri (Sì)
Le tecniche e i nuovi formati per la creazione e distribuzione di contenuti digitali: caratteristiche tecniche, punti di forza, differenze tra i formati di oggi e di domani, cosa ci conviene di più dal PDF all’EPUB3.0 ascolterete sempre Matteo Oriani, ma senza annoiarvi :)

Sviluppare mobile è ancora una sfida? (Molto Sì)
Un’intervento per orientarsi sulle tecnologie attuali per lo sviluppo di app mobile e per scoprire quanto i nuovi flussi di lavoro siano alla nostra portata.
parla Italo Sanino con il suo accento del sud che tra battute e sottigliezze vi farà immergere in un argomento ostico ma che tutti dovrebbero conoscere.

Evoluzione della stampa 3D: dalla nicchia al massmarket 
(Sì)

Le stampanti 3D hanno invaso il mondo, un prodotto che prima non esisteva e adesso c’è e sta pian piano entrando nei luoghi di lavoro, nelle nostre case. In che modo? Tommaso Spagnoli ve lo dirà...

Progettazione e tecnologia alla base della stampa 3D 
(Sì)

Vediamo insieme il processo che parte dalla comprensione del funzionamento di una stampante 3d fino alla stampa concreta di un file con Lorenzo Cantini. in sala saranno stampati addirittura alcuni oggetti.


Nonostante questo settore sia uno tra i più importanti all'estero, come sempre in Italia rimaniamo indietro. E si vede dal fatto che poco più di 200 persone hanno partecipato. Ma chi è rimasto a casa non l'ha fatto per cattiva gestione dell'evento o perché i nostri "Parlatori" non avessero cose interessanti da dire, ma semplicemente perché siamo ancora ignoranti ed insensibili verso questo genere di cose. La grafica è relegata ancora agli smanettoni ed al fai-da-te, con orripilanti risultati. La rete a volte non fa che aumentare questo mal gusto. Ma non è nemmeno giusto darle tutta la colpa, dovremmo anche renderci conto da soli, se quello che produciamo sia armonioso o no, se sia di buon gusto o no e sopratutto dovremmo avere l'umiltà di riconoscere i nostri limiti quando parliamo con un professionista del settore. Ma questo tipo di rispetto in Italia non c'è.  

La prossima tappa è a Bari 11/06 io vi consiglio vivamente di non perdervela, è un occasione per capire dove stia andando il design e la grafica (se non l'Italia almeno nel mondo). Un modo per conoscere e ampliare i nostri obbiettivi, tenersi informati e capire cosa vuole oggi il mercato di domani.

Nessun commento :

Posta un commento