Google+ Applicazioni Grafiche: Dai fogli delle riviste alle corde di carta per i vostri pacchetti regalo

mercoledì 10 giugno 2015

Dai fogli delle riviste alle corde di carta per i vostri pacchetti regalo


Finalmente sono riuscito a postare un bel tutorial personale su come riciclare la carta di vecchie riviste. La carte è uno dei materiale che meglio si presta alle rielaborazioni casalinghe e spesso sottovalutato come oggetto ornamentale (almeno qui in Europa perché in oriente ci fanno cose assurde). Cosa ancora più incredibile e che oggi vi mostrerò è come ricavarne delle corde! 




Si avete capito bene delle belle corde per tenere legate per esempio le vostre scatoline e i vostri pacchetti regalo! Io per esempio li uso quando regalo le saponette (che faccio sempre io con l'olio usato delle cucina, se sei curioso guarda il mio post su Come fare il sapone artigianale in casa) ai miei amici e parenti, o per abbellire piccoli barattoli che sto utilizzando come porta piante, e che saranno tra le foto di questo post! Ho queste riviste sul collo da un bel po, sapevo che prima o poi mi sarebbero tornate utili, ma fra le tante cose che ho visto e i tanti progetti da fare (Se sei curioso guarda qui quesito post sul riciclo creativo di carta e cartoncino) aspettavo quello giusto!


 Ecco la nostra rivista in tutta la sua inutilità



 strappiamo almeno 5 o 6 pagine



ci serve della colla stick (ma va bene anche la vinilica e delle forbici non per forza dalla punta arrotondata XD)



 Tagliamo le pagine in tre parti cercando di farle tutte delle stesse dimensioni, (le strisce hanno una larghezza di 5 cm più o meno, consiglio di non farle più grosse di così io ho poi avuto difficoltà nella lavorazione successiva, ottenendo una corda troppo spessa, anzi meglio se le fate più sottili di 5 cm)



Adesso uniamo con la colla stick le striscioline una dietro l'altra



Ed otterremo questo ammasso informe di carta lungo circa un metro o più. Non abbiate timore di stropicciarla, anzi meglio lo sarà più facile saranno le prossime fasi! Quello che dovete fare adesso per l'appunto è quello di prendere un lembo della nostra fettuccia tra le dita e stringerlo, come se la vostra mano fosse una bocca e lo stesse masticando. Questo serve per evitare che durante la prossima fase la carta si possa strappare


Sembra un serpente... Per chi non ama i rettili consiglio di non continuare a guardare! :) Anche se adesso arriva la parte divertente. Per creare il vostro filo potete procedere in due modi, cominciare ad attorcigliarlo su se stesso a mano, come ho fatto io la prima volta (ci ho messo due ore e ne ho ricavate una corda striminzita e tante vesciche alle dita) oppure andare giù pesante con le maniere forti e prendere un trapano! Non spaventatevi è molto semplice da utilizzare.

 Stringete un capo del nostro serpentone di carta ad una morsa, oppure se non siete da soli da un vostro amico/parente che si presti con pazienza ai vostri giochetti, una volta assicurato bene passiamo all'altro capo.


Stringete la carta nel mandrino del trapano in modo che mentre la lavorate non possa scappare via



Azionate il trapano tenendo la fettuccia ben distesa, esso girerà velocemente in un senso, trasformando la vostra fettuccia sempre più in una bella corda. Man mano che il trapano gira verrete come tirati verso il capo opposto della corda, quindi nel mio caso verso la morsa del tavolo da lavoro. Non opponetevi inizialmente a questa forza. Il moto di rotazione tenderà a rendere la corda il 25% più corta della fettuccia e man mano che si accumulano rotazioni aumentano i rischi di strappo. Quando si sembrerà che la corda sia al massimo sopportabile fermate il trapano e in questa posizione tirate leggermente verso di voi. La vostra corda di carta cederà leggermente, ma non esagerate altrimenti si strapperà. Poi ri-azionate il trapano per qualche altro giro. Potete ripetere questa operazione un paio di volte a seconda della carta. Quella delle riviste non regge oltre il secondo tentativo, quella dei fogli A4 per stampanti arriva pure fino a tre, è molto più elastica. Probabilmente dipende dal diverso spessore della carta. Gli A4 sono più spessi dei fogli mezzi plastificati delle riviste.


come potete vedere la corda è molto più corta della fettuccia  iniziale



Ma se non sono abbastanza bravo e si rompe? Niente paura basta aprire un po gli estremi della carta, mettere un po di corda e richiudere girando il punto di saldatura nello stesso senza in cui avete avvolto la corda. Questo processo è utile anche per allungare a più riprese la corda, io infatti non riesco a creare pezzi più lunghi di un metro per volta, quindi ogni volta che finisco aggiungo incollo e arrotolo in una matassa pronta per usi futuri.


Ecco alcune foto del mio piccolo porta vaso, realizzato con un barattolo in alluminio del mais e la corda fatta di foglia A4 usati da un solo lato o da entrambi.



Il come fissare la corda al barattolo dipende dalla vostra maestria principalmente. io uso la vinilica. 

Procedo così:

Blocco la parte iniziale della corda con una goccia microscopica di attacca o super colla, avvolgo tutta la corda di carta intorno fino a riempire tutta la superficie e poi blocco la parte finale dello spago sempre con la super colla. Per evitare che si sleghi passo una pennellata di vinavil tutta intorno a allo spago che si bloccherà per sempre. Per chi è già esperto nell'intreccio non avrà necessità di usare la super colla, ma girerà la corda intorno al barattolo in modo che lei stessa stringendosi si tenga da sola. Per i curiosino la piantina nel barattolo è un piccolo ciclamino che è nato da seme spontaneamente nel mio giardino (lo so che non ci avreste dormito la notte se non vi dicevo che pianta era XD) 

L'effetto finale non è male e man mano che ci prendete mano assomiglia sempre di più al vimini o alla corda vera. Si presta a ricoprire tantissime superfici e con gli opportuni trattamenti può resistere anche all'esterno (con una mano di impregnate per esempio, prima di passarci la colla, resisterà anche alla pioggia, sopratutto se usate la nuova colla vinilica resistente all'acqua).

4 commenti :

  1. Adoro il riciclo...Anche noi pubblichiamo spesso tutorial in Creattività.
    Non mi era ancora capitato di vedere un'idea così: bravo...molto originale...soprattutto per il trapano!!! ahaha
    Ciao
    Viviana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Viviana grazie del commento :) si sono sempre alla ricerca di modi di riciclare sempre più estremi XD

      Elimina
  2. Bella idea quella del trapano !!! Anche io riciclo la carta.Se ti va,passa a trovarmi sul blog.Ciao e a presto !

    RispondiElimina