Google+ Applicazioni Grafiche: Come creare una scritta in inchiostro scolorito e sciolto con photoshop

giovedì 9 luglio 2015

Come creare una scritta in inchiostro scolorito e sciolto con photoshop

Nella mia continua ricerca di stili e di modi nuovi di fare grafica mi sono imbattuto in questo bellissimo poster inchiostrato! Ho deciso quindi di farne un tutorial facilissimo e molto veloce che darà un bell'effetto alle vostre creazioni qualora lo usaste. 



Cominciamo:
Troviamo un bel font come quello che ho usato io, se non ne avete uno vi segnalo un nostro vecchio post dove potrete trovare degli ottimi si da cui scaricarne gratuitamente a questo LINK. Scelto cosa scrivere io ho optato per una impaginazione un po movimentata, le parole vanno a capo seguendo una "S" il fatto che siano tutte parole corte aiuta. (Non ho ricontrollato l'inglese per mancanza di tempo XD)


A questo punto ci servono dei pennelli particolari, potete trovarne on line da scaricare a questo LINK
se invece di pennelli non ne sai proprio niente ti consiglio questo nostro post deve spieghiamo tutto quello che c'è da sapere! (anche come crearti i tuoi pennelli personali) clicca a questo LINK


I pennelli che ho usato io sono stati ricavati dagli acquarelli, lasciati asciugare e poi scansionati, macchie di colore sulla carta. Impostate il colore nero e adesso cominciamo pennellare qua e la la nostra teca (OVVIAMENTE SU UN NUOVO LIVELLO, ANCHE PERCHè SUL LIVELLO FONT NON VI SARà POSSIBILE UTILIZZARE IL PENNELLO, dovete sapere che benché siamo su photoshop le scritte se non rasterizzate sono oggetti vettoriali, ergo non potete scrivere con un pennello che si basa sui pixel su un livello vettoriale), immaginando l'effetto dell'acqua che scioglie il disegno,


Il lavoro è un po certosino in alcuni punti, è ovvio che più ci perdete tempo più verrà bello e naturale l'effetto finale. avvicinatevi quindi alle lettere dopo aver dato le macchi principali e scurite il confine fra la macchia e la lettere. Deve sembrare come se si stesse sciogliendo per via dell'acqua.


Qui si vede bene come la parte centrale sinistra della "H" era prima più chiara e dopo con un pennello più piccolo sempre di quelli ad acquerello sia stata scurita, dando maggior effetto di diffusione e scolorimento. 

Adesso con un altro set di pennelli derivati questa volta dalle chiazze dei fondi di caffè (sono stati macchiati dei fogli appoggiando una tazzina sporca di caffè, successivamente all'asciugatura dei fogli le macchie sono state acquisite con lo scanner)


questi pennelli ci serviranno per finire il nostro effetto macchiato con dei bei cerchi qui e la, sempre su un nuovo livello differente da quello delle macchie, ciò vi permetterà se non vi piace qualcosa di cancellare quel livello con tutti i cerchi e ricominciare nuovamente, senza perdere tutto il lavoro di prima delle macchie.


A questo punto applichiamo un bell'effetto di regolazione (l'incona a cerchio mezza bianca e mezza nera, la quarta da sinistra per intenderci) e spostiamo in alto sopra a tutti gli altri livelli. 


Un bel filtro fotografico, impostato come vedete in foto. Colore rosso pieno, darà al nostro inchiostro qualcosa in più rispetto al semplice nero.


Sopratutto perché quando l'inchiostro si scioglie sulla carta, mostra una separazione cromatica (effetto cromatografia su carta), ovvero le particelle mentre vengono assorbite dal supporto cartaceo vengono separate, e se l'inchiostro è fatto da più pigmenti essi si separano mostrando diversi colori. Un inchiostro nero solitamente se cromatografato su carta mostra uno spettro rosso (almeno a me è sempre capitato così :))




In ultimo non vi è da sottovalutare la possibilità di stampare realmente la scritta senza usare nessun pennello digitale e poi bagnare l'inchiostro fresco della stappante con un po di acqua mescolata con alcool, questo dovrebbe darvi un effetto analogico di questo tutorial. Potreste poi una volta asciugato il tutto, scansionare l'opera e rifinire con photoshop i vari dettagli, sicuramente l'effetto finale sarebbe molto realistico :)

Nessun commento :

Posta un commento